Archivio di Dicembre 2010

Scavi di Pompei aperti a Natale

Pompei a Natale e il primo Gennaio Aperti al pubblico
I siti archeologici vesuviani, Pompei, Ercolano, Oplontis, Boscoreale e Stabia si potranno visitare anche a Natale (25 Dicembre) e il primo dell’anno (1 Gennaio). L’apertura nel corso dei giorni festivi per eccellenza è prevista insieme ad alcune facilitazioni. Negli Scavi di  Pompei, alle terme suburbane si potrà entrare senza richiesta di prenotazione fatta on line. Gli scavi di Ercolano, daranno accesso al padiglione della Barca con  l’esposizione di reperti marinari. A Oplontis, si visita la villa di Pompea con un percorso didattico proposto. Nell’Antiquarium di Boscoreale sarà visibile, per la prima volta, l’affresco di Bacco Sacrificante, proveniente dalla di Asellius, rinvenuta tra il 1903 e il 1904 sulle pendici occidentali della collina della Pisanella. (23/12/10)


Ancora Crolli a Pompei

Non si fermano i crolli all’interno degli Scavi Archeologici di Pompei. Un nuovo crollo avvenuto sotto la pioggia battente di questi giorni.
Ben 7 metri di muro perimetrale crollano e per fortuna nessun affresco faceva parte di quella parete.
Le cause del crollo. Secondo il ministero dei Beni culturali il cedimento avvenuto questa mattina all’interno della domus, “che ha riguardato un tratto di mura di cinta in tufo e calcare già crollato nel corso dei pesanti bombardamenti dell’aviazione statunitense nella notte tra il 19 e il 20 settembre 1943 e completamente rifatto all’indomani della guerra, è da attribuirsi alle incessanti piogge di questi giorni che stanno interessando il Meridione e in particolare la Campania e pertanto il Ministro ha dato incarico al Soprintendente e al direttore dei lavori di continuare nell’opera di monitoraggio del sito”. Intanto il ministro ha convocato, per il pomeriggio di giovedì prossimo, una riunione al Mibac per la costituzione di una Fondazione di diritto privato per la gestione del sito archeologico. Saranno presenti il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, il presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, il direttore generale del Mibac per la Valorizzazione, Mario Resca, il capo di gabinetto del ministro, Salvatore Nastasi, il segretario generale Roberto Cecchi, il nuovo direttore generale per l’Archeologia Luigi Malnati, il sovrintendente archeologico di Napoli e Pompei, il capo ufficio legislativo Paolo Carpentieri e il notaio Enrico Bellezza, maggior esperto in italia in materia di Fondazioni di diritto privato.


Pompei: Visite guidate a 4 euro per il restauro della Domus

L’associazione regionale delle guide turistiche campane ha promosso l’iniziativa: Visite guidate a quattro euro che servirà a restaurare la Schola Armaturarum “Domus Gladiatori ” crollata a Pompei il 6 novembre 2010.
L’associazione ha promosso per sabato 27 e domenica 28 novembre, a partire dalle nove del mattino, agli scavi archeologici vesuviani, con ingresso gratuito per i minori di diciotto anni.
Il progetto reso possibile soprattutto grazie alla presenza costante, all’interno del sito pompeiano, delle guide turistiche autorizzate, le cosiddette “postazioni”.
Ci auguriamo che iniziative come questa possano moltiplicarsi in modo esponenziale e che altre realtà turistiche e culturali sul nostro territorio possano prendere questo progetto come modello da copiare.


Crolla la casa dei Gladiatori a Pompei

In Via dell’Abbondanza, negli Scavi Archeologici di Pompei, crolla l’intera Schola Armaturarum Juventis Pompeiani, (La Casa dei Gladiatori) un edificio risalente agli ultimi anni di vita della citta’ romana prima che l’eruzione del Vesuvio la seppellisse.
Il crollo e’ avvenuto intorno alle ore 6 ed e’ stato notato dai custodi appena arrivati al lavoro verso le ore 7.30.  L’area al momento chiusa ai turisti per accertamenti che indicheranno cause e responsabilità.
E’ stato predisposto un percorso alternativo per i tanti turisti che ogni giorno affollano le vie della città antica.
La casa secondo gli studiosi doveva fungere da sede di una associazione militare e deposito di armature.  L’ampia sala dove si allenavano i gladiatori era chiusa con un cancello di legno. Su una delle pareti apparivano gli incassi che contenevano delle scaffalature con le armature stesse che furono infatti ritrovate
La decorazione dipinta, persa nel crollo, richiamava al carattere militare dell’edificio: trofei di armi, foglie di palma, vittorie alate, candelabri con aquila e globi. La casa attualmente non era visitabile internamente, ma si poteva osservare solo dall’esterno.
Non e’ crollato solo un muro ma l’intera Schola Armaturarum Juventis Pompeiani, un edificio risalente agli ultimi anni di vita della citta’ romana prima che l’eruzione la seppellisse.
Il crollo, secondo primi accertamenti, e’ avvenuto intorno alle ore 6 ed e’ stato notato dai custodi appena arrivati al lavoro verso le ore 7.30. L’area al momento e’ transennata e non e’ possibile accedere.
La Domus e’ sulla via principale, via dell’Abbondanza, quella maggiormente percorsa dai turisti, in direzione Porta Anfiteatro. Predisposto un percorso alternativo per i tanti turisti.
La casa secondo gli studiosi doveva fungere da sede di una associazione militare e deposito di armature. L’ampia sala dove si allenavano i gladiatori era chiusa con un cancello di legno. Su una delle pareti apparivano gli incassi che contenevano delle scaffalature con le armature stesse che furono infatti ritrovate nello scavo.
La decorazione dipinta, persa nel crollo, richiamava al carattere militare dell’edificio: trofei di armi, foglie di palma, vittorie alate, candelabri con aquila e globi. La casa attualmente non era visitabile internamente, ma si poteva osservare solo dall’esterno.


Le Lune di Pompei

Le Lune di Pompei è un emozionante percorso alla scoperta degli Scavi Archeologici di Pompei, realizzato con luci, suoni e voci fuori campo. Il visitatore è condotto nella suggestione di un viaggio in cui la luce prende corpo come le parole, i graffiti, le persone, prima ombre fuggevoli sui muri, poi sagome che vissero i luoghi, persone immemori del loro futuro, colte nel limbo della pre-eruzione, che semplicemente ci condurranno nelle loro vicende giornaliere.
IL PERCORSO:
Le Lune di Pompei è un emozionante percorso alla scoperta degli Scavi Archeologici di Pompei, realizzato con luci, suoni e voci fuori campo. Il visitatore è condotto nella suggestione di un viaggio in cui la luce prende corpo come le parole, i graffiti, le persone, prima ombre fuggevoli sui muri, poi sagome che vissero i luoghi, persone immemori del loro futuro, colte nel limbo della pre-eruzione, che semplicemente ci condurranno nelle loro vicende giornaliere.
Il percorso prende l’avvio dalla Necropoli di Porta Nocera dove dall’alto si scorge Luna della Morte che dà il benvenuto ai visitatori.
Si prosegue lungo la strada che attraversa la necropoli per giunge sulle mura antiche della città, dove avranno luogo proiezioni virtuali, e successivamente all’Orto dei fuggiaschi in cui giacciono i calchi di alcuni inermi testimoni della tragedia che colpì la città.
Ci si incammina verso via dell’Abbondanza, visitando lungo il tragitto la casa del Profumiere, su via Nocera, e poi, accompagnati da rumori di fondo e voci diverse che restituiscono l’antica vitalità di una delle strade più animate di Pompei, si passa alla scoperta di alcune delle domus più suggestive: la casa di Ottavio Quartione e quella della Venere in Conchiglia
Si prosegue infine verso l’Anfiteatro, dove grandi proiezioni si alternano tra loro, a ricordarci che il modo di divertirsi in quei luoghi nel passato non era molto diverso da quello che viviamo noi oggi, in un parallelo forte e suggestivo, che riporta l’emozione di ogni visitatore a quella che lì , 2000 anni prima, qualcun altro aveva provato.
Guida d’eccezione lungo tutto il percorso è la straordinaria voce dell’attore Luca Ward, che sembra condurre il pubblico, attraverso la luce di ben sette lune (la Luna della Morte, la Luna Virtuale, la Luna della Speranza, la Luna del Successo, la Luna della Vita, la Luna del Mistero, la Luna che non c’è, la Luna che si diverte), in una realtà parallela, il cui solo scopo è quello di vivere e far rivivere Pompei.







PRENOTA IL TUO HOTEL
Booking.com
Info Utili
   Scavi di Pompei
   Via Roma 1 - 80045 Pompei NA
   Clinica Maria Rosaria
   Via Colle San Bartolomeo, Tel. 081.5359111 
   Pronto Soccorso
   Via Colle San Bartolomeo, Tel. 081.5359111
   Ambulanze
   Croce del Sud, Tel. 081.8505746
   Croce del Sud, Tel. 081.8637380
   Pubblica Sicurezza
   Via Sacra , Tel. 081.8563511 
   Carabinieri
   Via Lepanto, Tel. 081.8506163 
   Vigili Urbani
   Piazza Schettini, Tel. 081.8506164 
   Farmacie 
   --Canale
   Via Lepanto, 9, Tel. 081.8507202 
   --Del Rosario
   Via Sacri Cuori, 140, Tel. 081.8507333
   --Sansone
   Via Nolana, 123, Tel. 081.8506712 
   --Verdura
   Via Roma, Tel. 081.8507264
   Municipio
   Tel. 081.8506000

Non aspettare ancora, richiedi subito la presenza della tua attività all'interno del portale. Richiedi contatto.

Visualizza www.scavidipompei.it in una mappa di dimensioni maggiori