Archivi per la categoria ‘Di tutto un pò’

Elton John a Pompei 2016

Elton John a Pompei 2016


Elton John Pompei Luglio 2016

Elton John Pompei Luglio 2016

Dopo David Gilmour, gli Scavi di Pompei ospitano un altro grande ritorno,  Elton John si esibirà negli Scavi di Pompei per un concerto esclusivo.

Il tour di Elton John infatti arriverà in Italia a Luglio 2016. La prima tappa è in programma all’Anfiteatro Romano negli Scavi di Pompei il 12 luglio 2016.

Accompagnato da Nigel Olsson alla batteria, Davey Johnstone alla chitarra, Matt Bissonette al basso, John Mahon alle percussioni e Kim Bullard alle tastiere, il musicista presenterà, tra gli altri, i brani del suo ultimo album Wonderful Crazy Night.

Biglietti: Platea numerata 92,00€
Platea numerata 115,00€
Gradinata non numerata 172,50€
Platea numerata 230,00€
Platea gold 345,00€

Prezzi alti, corsa al biglietto e quasi sold out per i musicisti hanno fatto sì si potesse pensare di realizzare una sorta di festival della musica presso gli Scavi pompeiani da ripetere a partire dalla prossima estate e, si sa, se vuole ambire a grandi nomi, occorre mettersi in moto con lauto anticipo. Si pensa, innanzitutto, di arricchire l’estate prossima con una triade di nomi italiani.

Elton John a Pompei 2016

 

 

David Gilmour ha annunciato le date dei due concerti di Pompei

David Gilmour ha annunciato le date dei due concerti di Pompei


David Gilmour

David Gilmour a Pompei

Nel 2016 quindi David Gilmour torna in Italia per ben quattro date del suo Tour Rattle That Lock. Il suo tour infatti, oltre alle due date di Pompei del 7 e 8 luglio, farà tappa anche all’Arena di Verona con due concerti in programma per il 10 e 11 luglio 2016. Il prezzo dei biglietti per le date di Verona invece parte dai 46 euro. Intanto David Gilmour ha annunciato le date dei due concerti di Pompei attraverso un post pubblicato sulla propria pagina ufficiale di Facebook e ha ringraziato il Ministro dei Beni Culturali per avergli dato la possibilità di tornare a suonare all’Anfiteatro Romano dopo la fantastica esperienza con i Pink Floyd che risale al 1971.

David Gilmour sarà in concerto a Pompei il 7 e 8 luglio 2016. È in programma una doppia data per Gilmour nella splendida cornice dell’Anfiteatro Romano di Pompei a distanza di oltre quarant’anni dalla celebre esibizione con i Pink Floyd del 1971 quando nell’Arena registrarono Pink Floyd: Live at Pompei. A pochi giorni dall’annuncio dell’arrivo del Tour Rattle That Lock di David Gilmour a Pompei per il 7 e 8 luglio 2016 circolano in rete già le prime indiscrezioni in merito al prezzo dei biglietti che dovrebbe aggirarsi intorno ai 300 euro.

Il ritorno di David Gilmour a Pompei 2016 per il 7 e 8 luglio è stato accompagnato da una serie di polemiche legate al prezzo dei biglietti, prima ancora dell’apertura della prevendita prevista per le ore 13.00 di martedì 22 marzo. Dalle prime indiscrezioni trapelate in rete si apprende che i prezzi dei biglietti per i concerti di David Gilmour a Pompei 2016 dovrebbe essere di 300 euro, oppure potrebbero variare dai 170 ai 350 euro proprio come è già stato annunciato per il concerto di Elton John. Per adesso non si conoscono ancora i dettagli specifici sui prezzi della prevendita dei biglietti per i concerti di David Gilmour a Pompei 2016, ma i primi tagliandi possono essere acquistati a partire dal 22 marzo anche sul sito ufficiale dell’artista. Ogni utente può acquistare massimo due biglietti, ma dalle prime indiscrezioni trapelate in rete sembra che per le date di Pompei dovrebbero essere messi in vendita solo 2500 tagliandi. Gli organizzatori hanno già confermato che per i concerti di Pompei è possibile acquistare solo due biglietti per transazione e i controlli di sicurezza all’ingresso saranno severi. Inoltre i biglietti saranno nominali e per questo motivo potranno essere acquistati solo per una delle due date.
David Gilmour ha annunciato le date dei due concerti di Pompei

 

 

Basilica di Pompei aperta di notte

Basilica di Pompei aperta di notte



Santuario della Beata Vergine del Rosario

Santuario della Beata Vergine del Rosario

bartolo_longo

Il 17 e il 18 giugno e, poi, il 15 e il 16 luglio, il Santuario di Pompei (Santuario della Beata Vergine del Rosario) torna ad aprirsi di notte grazie alla quarta edizione de “Una notte…al Santuario!”. Organizzata dal Servizio per la Pastorale Giovanile, l’iniziativa prevede visite guidate notturne dello straordinario e affascinante luogo di culto fondato dal Beato Bartolo Longo alla fine dell’Ottocento.

Quattro date in cui le luci del Tempio fondato dal Beato Bartolo Longo si accenderanno al tramonto permettendo ai visitatori di conoscerne la bellezza e la storia in ore di particolare suggestione.

Nei giorni suddetti, i percorsi partiranno alle 20.15 e alle 20.30, esclusivamente in lingua inglese e alle 21.00, dureranno un’ora e mezza e prevederanno: la visita alla Cappella Bartolo Longo, della Cappella Samuel, della Basilicae della Sala Offerte in cui, inoltre, sono stati esposti alcuni oggetti della Mostra“Per Grazia ricevuta”, della Cripta, del Giardino dei Frati Pellegrini e delCampanile.

Per partecipare all’iniziativa occorre effettuare la prenotazione: ogni tour prevede, infatti, un massimo di 50 persone. L’ingresso sarà al lato del Campanile, presso la portineria del Santuario: è possibile effettuare, specificandolo alla prenotazione, anche la sola visita al Campanile. A fare da guida saranno i giovani che hanno aderito all’iniziativa “Volontari del Giubileo”.

Il biglietto si può ritirare 15 minuti prima dell’inizio della visita presso la Portineria del Santuario e i bambini sotto i 10 anni non pagano.

Basilica di Pompei aperta di notte

 

 

Scavi di Pompei Accessi a numero chiuso il 5 giugno

Accessi limitati agli Scavi di Pompei domenica 5 giugno



Scavi di Pompei Accessi a numero chiuso il 5 giugno

Scavi di Pompei Accessi a numero chiuso il 5 giugno

domenica prossima, 5 giugno, in occasione dell’ingresso gratuito previsto per la prima domenica di ogni mese. I cancelli – rende noto la Soprintendenza di Pompei – apriranno alle 9:00 e saranno chiusi al raggiungimento dei 15.000 ingressi.

Per garantire la massima salvaguardia degli scavi  e al contempo la sua fruizione ottimale saranno  incentivate le misure di sicurezza, con il potenziamento e la ridistribuzione del servizio di vigilanza.

Riapertura regolare alle 14 e 30 fino alle 18. Per il pomeriggio non è previsto l’ingresso a numero chiuso. La Soprintendenza fa sapere anche che a partire dall’11 giugno, inoltre, l’apertura dei cancelli degli Scavi verrà anticipata di mezz’ora, ovvero alle 8 e 30 tutti ogni sabato e domenica.

Per motivi di sicurezza non è consentito l’accesso con borse e bagagli di misure superiori ai 30 x 30 x 15 cm e che saranno adottate misure di controllo degli accessi anche ai siti di Ercolano, Oplontis e Boscoreale attraverso il contingentamento degli ingressi.

Sul territorio vesuviano, saranno aperti domenica 5 giugno gli Scavi di Oplonti a Torre Annunziata, dove sarà possibile visitare anche la mostra a Palazzo Criscuolo, gli Scavi di Pompei e di Ercolano, l’Antiquarium e Villa Regina a Boscoreale, gli Scavi di Stabia, Villa San Marco, Villa di Adriana e Villa Romana a Castellammare di Stabia.

Scavi di Pompei Accessi a numero chiuso il 5 giugno

 

 

Pompei Mese Mariano la Supplica

Pompei Mese Mariano la Supplica



Madonna di Pompei

Madonna di Pompei

Quest’anno  l’iniziativa della marcia nasce nel quadro generale dell’Anno Santo della Misericordia. Da Napoli, alle 13.00, dopo la benedizione, i pellegrini partecipanti alla marcia si muoveranno diretti verso il centro città vesuviano. La partenza è fissata presso la Basilica “Santa Maria del Carmine Maggiore”, per proseguire, poi, verso Portici, Ercolano, Torre del Greco e Torre Annunziata.

La marcia di fede, nata negli anni ’60 ad opera dei giovani dell’Azione Cattolica di Napoli, è oggi un evento molto atteso dai fedeli del capoluogo partenopeo e di altre diocesi campane. Decine di migliaia di pellegrini, tra cui moltissimi giovani, si metteranno in marcia per raggiungere la città mariana, dove ad attenderli ci sarà la Vergine del Rosario, alla quale ognuno affiderà nuovamente se stesso e i propri cari.

tra il 27 e il 28 maggio partiranno in marcia verso Pompei anche fedeli della diocesi Sorrento-Castellammare di Stabia. La loro partenza è fissata, da Sorrento, alle 22.30 di venerdì 27 maggio, presso la parrocchia “Santa Lucia”. I pellegrini attraverseranno, quindi Sant’Agnello, Piano di Sorrento, Meta, Vico Equense. Parallelamente si muoveranno altri da Pimonte, Lettere, Casola e Gragnano. Punto d’incontro delle tre processioni sarà l’incrocio tra Viale Europa e Via Tavernola di Castellammare di Stabia. Alle 4.00 di mattina è prevista la ripartenza insieme all’autocappella con l’Immagine della Vergine di Pompei. Giunti nella città mariana sarà celebrata, alle 6.30, la Santa Messa dall’ Arcivescovo Francesco Alfano, nel Piazzale San Giovanni XXIII del Santuario. Marceranno a piedi, verso Pompei nell’ultimo sabato del mese mariano anche i fedeli di Angri, Sarno, Pagani , Frignano, Caivano, Calvizzano e Somma Vesuviana. Altra iniziativa riguarda le Opere di Carità che giovedì (26 maggio) salperanno a bordo della “Nave del Cuore” alle ore 15.00 capitanati da Fratello  Filippo Rizzo, direttore del Centro di Accoglienza Oratoriale Semiresidenziale “Bartolo Longo”.

Nel frattempo, giovedì 26 maggio, gli ospiti di tutte le opere di carità del Santuario salperanno a bordo della “Nave del Cuore”. Alle 15.00, assieme a Fratel Filippo Rizzo, direttore del Centro di Accoglienza Oratoriale Semiresidenziale “Bartolo Longo” e organizzatore dell’iniziativa, si ritroveranno presso la Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia (Na), da dove raggiungeranno la città di Sorrento. Nel breve viaggio della solidarietà, li accompagnerà anche l’Arcivescovo di Pompei, monsignor Tommaso Caputo. Ad attenderli, invece, ci sarà monsignor Francesco Alfano, Arcivescovo di Sorrento-Castellammare di Stabia.

Pompei Mese Mariano la Supplica

 

 

Notte dei Musei successo a Pompei Migliaia le presenze

Notte dei Musei successo a Pompei Migliaia le presenze



Sabato al Museo Pompei

Sabato al Museo Pompei

Un’iniziativa segnata da un’intensa partecipazione in tutti i principali luoghi della cultura italiani, da Brera, all’Accademia di Venezia, da Paestum a Ercolano e Pompei, da Capodimonte all’Archeologico di Reggio Calabria, dalla Reggia di Caserta alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, ai Musei Reali di Torino. L’edizione 2016 si è contraddistinta per una forte presenza sui social dove migliaia di cittadini hanno postato le immagini delle visite notturne e su cui si è concentrata l’attività promozionale del ministero con numerose infografiche che hanno avuto ampio apprezzamento e condivisione.

In particolar modo la Notte dei Musei negli scavi di Pompei, sabato 21 maggio, con ingresso a 1 euro, ha registrato visite da record nel più importante sito archeologico del mondo, con oltre 2.500 biglietti staccati ai botteghini. Un numero di visitatori da record, tenendo conto che le visite, in gruppi e per un percorso molto ridotto rispetto all’ordinario, sono state limitate al breve arco di tempo che va dalle ore 20 alle 23.

Il percorso nel parco archeologico pompeiano prevedeva la visita dell’Antiquarium, finalmente riaperto dopo 36 anni. Le comitive di visitatori (guidate dai custodi) hanno seguito un suggestivo percorso  nella storia di Pompei, dalla sue origini alla vita quotidiana fino al 79 d. C., attraverso spettacolari proiezioni multimediali ed un plastico ricostruttivo della città antica. Nella sezione museale Sacra Pompeiana della Pompei pre-romana sono stati ammirati reperti provenienti da santuari urbani (Tempio Dorico e Tempio di Apollo) ed extraurbani (Santuario di Fondo Iozzino e Santuario di Sant’ Abbondio).

Molto apprezzata dai visitatori la Villa Imperiale (arredata come all’epoca dell’eruzione). La visita è proseguita percorrendo viale delle Ginestre, fino al Quadriportico e al quartiere dei Teatri, dove erano state montateinstallazioni multimediali notturne che raccontano delle lotte gladiatorie che introducono nell’atmosfera dell’epoca.

Notte dei Musei successo a Pompei Migliaia le presenze

 

 

Scavi di Pompei aperta e arredata la Villa Imperiale come 2000 anni fa

Scavi di Pompei aperta e arredata la Villa Imperiale come 2000 anni fa.


Villa-Imperiale-Pompei

Villa-Imperiale-Pompei

La Soprintendenza speciale per Pompei informa che la Villa ha riaperto al pubblico e lo fa in un modo del tutto esclusivo: tutti gli arredi di quei tempi sono stati ripristinati nelle sale, come se nulla fosse cambiato, permettendo al pubblico di rivivere quel lussuoso contesto. È possibile visitarla ogni giorno.

Gli ambienti raccontano come viveva una famiglia di lusso, attraverso la ricostruzione di ambienti domestici: la grande sala da pranzo, il triclinio, con morbidi triclini rivestiti di seta verde da dove assaporare la vista del giardino rigoglioso; tavolini e consolle per appoggiare le preziose stoviglie in ceramica; la stanza da letto del proprietario con bracieri e lucerne in bronzo.

La Villa fu costruita nell’ultimo decennio del I secolo a.c., danneggiata gravemente da un terremoto e. poi, ristrutturata. In epoca borbonica venne esplorata prima di essere nuovamente sepolta. Solo nel 1943 emerse alla luce, grazie ai bombardamenti che colpirono l‘Antiquarium che sorgeva al di sopra.

pompei-Villa-Imperiale

pompei-Villa-Imperiale

La Villa è, inoltre, dimora di caratteristici affreschi restaurati, i quali raffigurano il mito di Arianna, di Teseo e il Minotauro, il volo di Dedalo e la caduta di Icaro. Un viaggio nel tempo, dunque, pensando che la Storia sia un racconto mai avvenuto.appoggiare le preziose stoviglie in ceramica; la stanza da letto del proprietario con bracieri e lucerne in bronzo.

Scavi di Pompei aperta e arredata la Villa Imperiale come 2000 anni fa.

 

 

Alberto Angela ha Finanziato un Affresco a Pompei



Alberto Angela ha Finanziato un Affresco a Pompei

Alberto Angela a Pompei

Alberto Angela a Pompei

il figlio del noto Piero Angela, presentatore del famoso programma televisivo Super Quark. Lo scorso 24 agosto è stato presentato l’affresco pompeiano rinominato l’ “Adone ferito”, che ritrae il bell’Adone ferito da un cinghiale inviatogli da un geloso Ares, morendo così tra le braccia della sua amata Afrodite.  L’affresco è restaurato grazie al ricavato del suo libro “I tre giorni di Pompei”.

Durante la conferenza di Alberto Angela ha annunciato la conclusione dei lavori di restauro dell’affresco dell’Adone Ferito dell’omonima casa in via di Mercurio. L’annuncio è stato dato da Angela perché una parte del ricavato delle vendite dell’opera del giornalista ha permesso il restauro dell’affresco raffigurante l’Adone morente tra le braccia di Afrodite.

«Chi visita Pompei ha la possibilità di immergersi letteralmente nel mondo romano – dice Angela – Tant’è che molto di ciò che gli storici sanno della Roma antica viene proprio da lì. Nemmeno la stessa capitale è così. La subitaneità e la violenza dell’eruzione hanno cristallizzato attimi di vita quotidiana. Ciò ne fa, secondo me, il sito archeologico più bello e particolare del mondo. L’unico, tra i tanti che ho visitato, in cui si percepisce ancora il calore della vita».

 Il Comune di Pompei (Napoli) ha deciso di conferire la cittadinanza onoraria ad Alberto Angela. A renderlo noto è l’assessore alla cultura e vicesindaco della città degli scavi, Pietro Orsineri.

Ad Angela, paleontologo e divulgatore scientifico, scrittore, giornalista, appassionato di archeologia e storia romana, curatore di alcune trasmissioni dedicate a Pompei, intende conferire anche il titolo di «ambasciatore nel mondo».

 «Il suo volto e il suono nome è già legato alla città di Pompei – sottolinea Orsineri – ma riteniamo opportuno ufficializzare questo legame anche con un atto formale». Il conferimento avverrà, annuncia ancora l’amministrazione comunale, durante il premio Amedeo Maiuri.

Alberto Angela ha Finanziato un Affresco a Pompei

 

 

Sergio Mattarella inaugura mostra Mitoraj a Pompei



Sergio Mattarella inaugura mostra Mitoraj a Pompei

Sergio Mattarella inaugura mostra Mitoraj a Pompei

Sergio Mattarella inaugura mostra Mitoraj a Pompei

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella Italiana ha aperto la mostra del famoso scultore polacco Igor Mitoraj. Le 30 sculture di bronzo, ispirate alla cultura antica, sono state posizionate tra gli scavi archeologici, al centro degli Scavi di Pompei.

“Il nostro Paese ha il patrimonio artistico e culturale più grande del mondo. C’è esigenza non solo di conservarlo ma anche di valorizzarlo ed è un nostro dovere farlo, sia nei confronti della nostra storia che del nostro futuro”. Così ha dichiarato in occasione della inaugurazione della mostra di Mitoraj.

All’inaugurazione, oltre al Presidente Sergio Mattarella, era presente anche il Ministro della Cultura, Dario Franceschini. Sergio Mattarella ha definito lo scultore polacco, che ha vissuto molti anni in Toscana, “un’artista straordinario di questi anni”. La mostra, invece, è stata definita come “un collegamento eccezionale tra antichità e contemporaneità”. Mattarella ha giudicato gli scavi archeologici come una location “assolutamente naturale” per i capolavori di Mitoraj.

“La mostra di Mitoraj è una straordinaria combinazione tra antichità e contemporaneità.  Le opere trovano una collocazione naturale negli scavi perchè la cultura non ha tempo e non ha confini”. Commenta così Sergio Mattarella la visita alla mostra di Igor Mitoraj a Pompei.

Mattarella ha fatto tappa anche alla Basilica dedicata alla Beata Vergine del Santo Rosario. Ha pregato ai piedi del quadro della Vergine, ha visitato la Cappella del Beato Bartolo Longo la mostra “Per grazia ricevuta”. E poi, prima di andare via, ancora una preghiera.

 

Sergio Mattarella inaugura mostra Mitoraj a Pompei

 

 

Scavi di Pompei ed Ercolano aperti di notte 2 €


Aperti di Notte !!!

Scavi di Pompei ed Ercolano aperti di notte. Il biglietto costerà 2 euro

Agli Scavi di Pompei ed Ercolano tutti i sabato sera dal 7 maggio al 1 ottobre, dalle ore 20 alle 23 (ultimo ingresso ore 22) sarà possibile visitare i siti archeologici al solo costo di € 2.
Il percorso al chiaro di luna pompeiano inizierà presso Porta Marina proseguendo lungo il vialetto antistante all’Antiquarium. Dopo una sosta, durante la quale potete assistere a una proiezione sulle mura cittadine, continuerete visitando la Villa Imperiale, l’Antiquarium e il “Visitor Center”. Successivamente proseguirete lungo il Viale delle Ginestra fino ai Teatri dove sarà proiettato un filmato.

Scavi di Ercolano Aperti di Notte. Sono in programma visite guidate a cura delle guide del Gruppo archeologico vesuviano, che accompagneranno il visitatore alla scoperta dei reperti marinari dell’area conservati nel Padiglione della Barca, dove è anche esposta l’imbarcazione ritrovata sulla spiaggia antica di Ercolano. Da qui si raggiungerà l’area dei Fornici, sfortunato ricovero per i circa 300 fuggiaschi che qui vi trovarono la morte e da dove è possibile osservare la linea dell’antica costa. La visita si conclude sulla terrazza di Nonio Balbio, un tempo affaccio privilegiato sul mare.
Non è prevista prenotazione per gli accessi e le visite.

 

 

Info Utili
   Scavi di Pompei
   Via Roma 1 - 80045 Pompei NA
   Clinica Maria Rosaria
   Via Colle San Bartolomeo, Tel. 081.5359111 
   Pronto Soccorso
   Via Colle San Bartolomeo, Tel. 081.5359111
   Ambulanze
   Croce del Sud, Tel. 081.8505746
   Croce del Sud, Tel. 081.8637380
   Pubblica Sicurezza
   Via Sacra , Tel. 081.8563511 
   Carabinieri
   Via Lepanto, Tel. 081.8506163 
   Vigili Urbani
   Piazza Schettini, Tel. 081.8506164 
   Farmacie 
   --Canale
   Via Lepanto, 9, Tel. 081.8507202 
   --Del Rosario
   Via Sacri Cuori, 140, Tel. 081.8507333
   --Sansone
   Via Nolana, 123, Tel. 081.8506712 
   --Verdura
   Via Roma, Tel. 081.8507264
   Municipio
   Tel. 081.8506000

Non aspettare ancora, richiedi subito la presenza della tua attività all'interno del portale. Richiedi contatto.

Visualizza www.scavidipompei.it in una mappa di dimensioni maggiori
Traffico giornaliero del Portale

Pagine viste

Pagine viste|Visite totali |Visitatori Unici

  • Ultime 24 ore: 336
  • Ultimi 7 giorni: 3.124
  • Ultimi 30 giorni: 13.260
  • Online ora: 4