Archivi per la categoria ‘Gastronomia’

il Viaggio nei sensi a Pompei, Sorrento e Caserta tra cultura e cibo

Dal 14 settembre al 2 novembre i ristoratori inventeranno le loro ricette ispirandosi alla storia e all’arte

Il percorso si snoderà tra Sorrento, Pompei e Caserta come luoghi dove arte e gusto trovano una perfetta sintesi. Per il primo appuntamento, a Sorrento, venerdì 14 settembre, gli chef di Camera&Cucina, coadiuvati da Imma Gargiulo, finalista della prima edizione di Master Chef Italia, proporranno una cena con portate ispirate ad alcune delle opere conservate presso il Museo Correale di Terranova. La cena, con inizio alle 20.30, al costo 45 euro, sarà accompagnata dai vini dell’azienda Feudi di San Gregorio e avrà una dolce conclusione con “Sentimento di Sal” del noto pasticcere dell’Accademia Maestri Pasticceri, Sal De Riso. Il 12 ottobre, poi, sarà la volta di Paolo Gramaglia, del ristorante President di Pompei, che non poteva che ispirarsi agli affreschi dei vicini scavi di Pompei e Oplonti. A Caserta, infine, a due passi dalla Reggia, la chef Rosanna Marziale del ristorante Le Colonn, il 2 novembre, svilupperà il suo viaggio ispirandosi ai Borbone e ai piatti preferiti del re, il tutto con una cena sensoriale dal titolo “Il ritorno Fantastico di Carlo di Borbone”. Sarà un attore a recitare la parte del re che racconta le sue preferenze gastronomiche.

Mangiare è un’esperienza che coinvolge non soltanto il gusto, ma anche tutto l’insieme delle nostre sensazioni. E questa totalità di sensazioni è l’aspetto che probabilmente fa del cibo cultura. Da qui, da queste suggestioni e da un’idea di Carmen Davolo, Santa di Salvo, Daniela Marrapese, Giuseppe Aversa e Antonino Fattorusso, e con la collaborazione del Museo Correale di Terranova di Sorrento, parte a settembre “Viaggio nei sensi…aspettando le Giornate Gastronomiche Sorrentine”, un format che continuerà fino a novembre 2012 e che andrà in scena in alcune delle località più suggestive della regione.

Plinio beveva il Piedirosso Pompeiano


piedirosso_pompeiano

Piedirosso Pompeiano

il Piedirosso ha origini piuttosto incerte, sebbene alcuni ritengano che corrisponda al “Colombina” menzionato da Plinio. Localmente viene denominato “Pér e palummo”, il cui nome deriva dal colore che il trancio assume poco prima del periodo della vendemmia, rosso come quello del “piede” del colombo. Il Piedirosso Pompeiano è un vino dal gusto armonico e corposo, ottenuto con uve Piedirosso coltivate sui declivi del Vesuvio. Di colore rosso rubino e profumo intenso e fruttato, ha un sapore che ricorda frutti rossi maturi e prugna, con lievi sentori di tabacco, caffè e spezie.

————————————————-

Classificazione: IGT rosso
Uvaggio: Piedirosso 100%
Caratteristiche del terreno: vulcanico
Sistema di allevamento: spalliera
Epoca di vendemmia: prima metà di Ottobre
Produzione per ettaro: 80 quintali
Vinificazione: pigiatura soffice, macerazione a temperatura controllata.
Grado alcoolico: 12,5%
Temperatura di servizio: 18°C
Abbinamenti consigliati con il Piedirosso pompeiano I.G.T.: è ideale per accompagnare piatti forti, carni rosse e formaggi stagionati.







A Pompei col Casatiello e la Pastiera

Pastiera e Casatiello Napoletano

Pastiera e Casatiello Napoletano nel periodo di Pasqua

E’ Pasqua e come tradizione vuole i Campani si adoperano alla preparazione di prelibatezze Pasquali. Le tavole del popolo Campano saranno ricche di preparazioni tipiche e se chedi ad un napoletano il motivo di tanto fervore beh, lui ti risponde…  “è a tradizion, e pè buon augurio a tavola adda essere chiena chiena!”  è la tradizione, e per augurarci una felice Pasqua la tavola imbandita deve essere ricca.

Tra le tante preparazioni culinarie di Pasqua quelle che la fanno da padrona sono sicuramente “ò Casatiello” Il Casatiello e “ à Pastiera e grano” La Pastiera di Grano, due leccornie preparate con una sorta di meditazione, seguendo scrupolosamente la ricetta tramandata da generazioni.

ScavidiPompei.it vuole omaggiare i suoi visitatori con le stesse ricette e modalità di preparazione.

Ricetta del Casatiello Salato “Rustico”:

Ingredienti per uno stampo da 28 cm:
1 kg di farina 00
500 ml di acqua
25 gr di lievito di birra (ancora meglio se si sostituisce il lievito di birra con 200gr. di Criscito preso in un panificio)
250 gr di strutto
400 gr tra salame tipo napoli,prosciutto cotto e pancetta
400 gr tra pecorino,provolone e fontina
4 uova
sale
pepe
Tempo di preparazione: 50 min
Tempo di cottura: 1 ora
Tempo totale: 1 ora 50 min + 4 ore lievitazione
Procedimento:
Disporre la farina a fontana su una spianatoia.
Sciogliere il lievito in acqua tiepida e aggiungerlo lentamente alla farina.
Iniziare ad impastare per far assorbire man mano l’acqua alla farina.
Aggiungere man mano la sugna facendola assorbire all’impasto (tenetene un pò da parte per ungere il ruoto e per cospargere il tutto prima di infornarlo), aggiungere poco sale e una bella manciata di pepe.
Lavorare a lungo l’impasto in modo molto energetico aggiungendo man mano la sugna.
Formare una palla con l’impasto, disporlo su una spianatoia e fate lievitare l’impasto per 1 ora circa.
Ricetta Casatiello Rustico

Preparazione Casatiello Rustico

Stendete l’impasto su una spianatoia infarinata con uno spessore di 1 cm circa. (Lasciate da parte un pò di pasta per le striscioline)
Disponete su tutta la superficie della pasta  il ripieno (gli affettati e i formaggi vanno tagliati a dadini), spolverizzate con il pecorino.
Farcitura Casatiello

Farcitura Casatiello

Arrotolate con delicatezza il più strettamente possibile.
Ungete lo stampo da casatiello con abbondante strutto, disponetevi il rotolo di pasta a ciambella, unendone bene le estremità.
Fate dei buchi ad intervalli regolari e disponetevi dentro le uova lavate e asciugate.Fermate le uova con delle striscioline incrociate fatte con la pasta che avete tenuto da parte.
Ungete il casatiello con lo strutto su tutta la sua superficie e fatelo lievitare per tutta la notte ( per velocizzare i tempi potete farlo crescere per 3 ore in un luogo caldo coperto con un canovaccio).
Infornare il casatiello napoletano in forno preriscaldato a 160° per un’oretta.
Lasciar intiepidire il casatiello, tagliare a fette e servire.


Pasta del fine XVIII secolo

O’ Mirius (che significa “l’invidioso”) e ‘o Fuja-fuja (che vuol dire “il fuggi-fuggi”)

tipologia di pasta tipica campana

formato di pasta tipica Campana prodotta a Gragnano

O’ Mirius che nel dialetto napoletano significa “invidioso” è un formato di pasta di semola di grano duro (un fusillo corto e contorto) riprodotto dal pastificio Gragnanese di Giuseppe Izzo.

Questo formato veniva prodotto in trafile di bronzo già a fine XVIII secolo e arricchiva le tavole dei signori.

La particolarità di questo formato sta nel fatto che la sua forma cattura e trattiene il famoso “Ragù Napoletano”

formato di pasta gragnanese

Tipico formato di pasta Gragnanese

Il FujaFuja invece che nel dialetto Napoletano significa “fuggi fuggi” è un maccherone che data la sua semplice struttura poteva essere prodotto in grandi quantità molto velocemente dai pastifici.

Oggi entrambi i formati vengono riproposti alla kermesse gastronomica Sapori & Saperi che si tiene nella città di Pompei dal 14 al 17 Aprile

Questi due originali formati potranno essere assaggiati nel corso della manifestazione. Il pastificio Giuseppe Izzo, infatti, durante i quattro giorni della fiera, preparerà piatti pronti con sughi tipici Napoletani, per far degustare O’ Mirius e O’ Fuja-fuja.


Translator
Info Utili
   Clinica Maria Rosaria
   Via Colle San Bartolomeo, Tel. 081.5359111 
   Pronto Soccorso
   Via Colle San Bartolomeo, Tel. 081.5359111
   Ambulanze
   Croce del Sud, Tel. 081.8505746
   Croce del Sud, Tel. 081.8637380
   Pubblica Sicurezza
   Via Sacra , Tel. 081.8563511 
   Carabinieri
   Via Lepanto, Tel. 081.8506163 
   Vigili Urbani
   Piazza Schettini, Tel. 081.8506164 
   Farmacie 
   --Canale
   Via Lepanto, 9, Tel. 081.8507202 
   --Del Rosario
   Via Sacri Cuori, 140, Tel. 081.8507333
   --Sansone
   Via Nolana, 123, Tel. 081.8506712 
   --Verdura
   Via Roma, Tel. 081.8507264
   Municipio
   Tel. 081.8506000

Tours Pompeii Guide
-
Your Professional
Guide for Pompeii

-
Visit Web Site

Non aspettare ancora, richiedi subito la presenza della tua attività all'interno del portale. Richiedi contatto.

Visualizza www.scavidipompei.it in una mappa di dimensioni maggiori
Traffico giornaliero del Portale

Pagine viste

Pagine viste|Visite totali |Visitatori Unici

  • Ultime 24 ore: 223
  • Ultimi 7 giorni: 1.099
  • Ultimi 30 giorni: 1.100
  • Online ora: 1